giovedì, gennaio 28

60 hs, atto II...waiting for Ancona!

Volendo mettere insieme le due notizie principali della settimana, la foto mi sembrava adatta. Ma veniamo alla loro descrizione, in ordine strettamente cronologico.

24/1, Aosta: è in scena la seconda uscita stagionale sui 60 hs per . Nonostante l'assenza di finalizzazione all'evento dei suoi allenamenti, le sensazioni sono buone. Ai vostri posti, pronti...fuoco alle polveri, si attacca il primo a bomba, giù subito, 3 passi rapidi e siamo già al secondo, giù dal secondo e... altro sparo, falsa partenza. Codroipo (paesino in provincia di Udine, anagramma di un'esclamazione attinente al contesto). Certo che dare una falsa tra 2° e 3° ostacolo in una gara che ne ha 5 in tutto, ci vuole della furbizia. E della sfiga, se si considera un'inusuale partenza a stecca. In ogni caso per fortuna non è il nostro eroe a venir squalificato, a causa del nuovo regolamento (purtroppo è il nostro amico e compagno di squadra Luca Barbero, che però, se non ho capito male, ha poi corso la finale). Vabbè, si torna sui blocchi con la grinta e l'energia nervosa di un bradipo. E in effetti l'8"72 della batteria non è proprio una figata. Ma per fortuna, nonostante la lunga attesa per la finale, il brother riesce a inanellare 5 ostacoli degni della sua ignoranza e a forza di cosce fa segnare un buon 8"59, personale stagionale e quinto posto per lui. Non male, considerando l'età che avanza! Nel video sottostante, potete apprezzare cotanta esplosione di tecnica e potenza (corsia 1 per lui, tutto a destra nel riquadro).
30-31 /1, Ancona: per quanto ne sa chi scrive (si attendono conferme o smentite), in queste date, il buon Cello si cimenterà nei Campionati Italiani Assoluti (o ASSoluti, come direbbe il coach K) di eptathlon. Quest'anno il filo conduttore della sua preparazione è stato sostanzialmente il caso, per via degli impegni lavorativi, ma resta comunque il revisore contabile più atletico che io conosca. In ogni caso facciamo all'ermellino fulvo i nostri più grandi in bocca al lupo: forza cellino, Ceglie lo farebbe!

Venendo a chi ancora non gareggia, invito Fabione e eventualmente il Moichano a aggiornarci sulle loro quotidiane (o quasi) fatiche al campo, dal momento che le notizie che mi giungono a tal proposito sono scarse e frammentarie. Per quanto riguarda il sottoscritto Facocero, si attendono gli esiti dell'ecografia al pettorale dx di venerdì col dott. De Luca: in base al responso dell'uomo dagli occhiali fumé e alle conseguenti diagnosi e prognosi della dott.ssa Ferrario, il mondo porrà fine alla trepidante attesa, e saprà se potrò esordire il 6 di febbraio al Saini (Mi) ai campionati regionali invernali di lanci, o se sarà il caso di non rischiare uno strappo.

Un saluto a tutti i Tonic Friends!

Arnaldo

video